Istituto Comprensivo "Bussolengo"

Verona

Estratto dal POF d'Istituto 2015/16

Partendo da questo motto il "Primo Lavoro" si concretizza di anno in anno grazie ai contributi ricevuti con il 5xmille ed alle donazioni di privati. Realizzato e sperimentato come progetto pilota nelle scuole di Verona e provincia a partire dall'anno scolastico 2011/2012, il Primo Lavoro è nato da una duplice necessità: aiutare i giovani ad inserirsi nel difficile mondo del lavoro offrendo l'opportunità di avere una prima esperienza occupazionale nella sfera del sociale; aiutare gli insegnanti e i loro alunni, sia della Scuola Primaria sia della Scuola Secondaria di Primo Grado, che vivono particolari situazioni di affaticamento e disagio. Per la Scuola Finora realizzato grazie a contratti lavorativi Co.Co.Pro., da ottobre 2015 il Primo Lavoro verrà invece attuato mediante i "buoni lavoro"(voucher): ad ogni giovane verrà garantito un importo massimo di euro 500 mensili per un solo anno scolastico di operatività, senza possibilità di ripetibilità. Le scuole hanno beneficiato e continueranno a beneficiare di un aiuto per loro del tutto gratuito: dato, però, che le richieste sono in aumento ed i fondi di cui si dispone sono molto limitati, non tutte le richieste potranno essere accontentate. Dal 2011 il progetto ha permesso di aiutare gratuitamente ben n.7 Istituti comprensivi, per un totale di n.14 plessi scolastici raggiunti, mettendo a disposizione ben 13 giovani che, durante l’orario scolastico, hanno affiancato il corpo docenti offrendo un sostegno educativo e didattico, rivolto soprattutto ad alunni con particolari difficoltà. I giovani educatori operano all’interno dell’edificio scolastico, durante lo svolgimento delle lezioni, con orari, tempi e modalità concordati di volta involta con gli insegnanti di riferimento. Il Progetto si propone di offrire un sostegno educativo e didattico, soprattutto nelle classi (San Vito e Beni Montresor) con presenza di alunni con particolari difficoltà ed esigenze, al fine di migliorare i risultati scolastici, sviluppare competenze rispetto alle materie del programma scolastico, incrementare l’autonomia e l’apprendimento, acquisire un metodo di studio adeguato, promuovere la motivazione allo studio e la fiducia in sé stessi, recuperare le lacune pregresse, prevenire e ridurre le necessità di recupero, migliorare il comportamento, potenziare le abilità sociali, migliorare la qualità del lavoro svolto in classe.

Al progetto hanno partecipato quattro classi del nostro Istituo Comprensivo.